Adozione ed obbligo di mantenimento del genitore naturale

In caso di adozione, cessa l'obbligo di mantenimento a carico del genitore biologico.

In base ad una sentenza della Cassazione, l'obbligo di mantenimento del figlio minore posto a carico del genitore non affidatario dalla sentenza di divorzio, viene meno quando il minore sia stato adottato da un terzo.

Ciò in quanto la potestà sull'adottato ed il connesso obbligo di mantenimento spetta in via principale al genitore adottivo ed al di lui coniuge, in base agli articoli 147 del Codice civile, e 48 e 50 della Legge n. 183/84.

Il padre naturale, quindi, successivamente all'adozione, non dovrà corrispondere alcunchè per il figlio.

Il suo obbligo di mantenimento, tuttavia, non cessa definitivamente, ma può rivivere nel caso in cui venga meno la potestà dell'adottante o nel caso in cui quest'ultimo versi in situazione di difficoltà economica.

Salvo queste ipotesi, dunque, il padre naturale potrà chiedere al Tribunale che sia dichiarata la cessazione dell'obbligo di mantenimento previsto dalla sentenza di divorzio (Cassazione, sentenza del 30 gennaio 1998, n. 978).

Leggi anche

  1. Con l'adozione in casi particolari cessa l'obbligo di mantenimento a carico dei genitori naturali.

  2. In materia di adozione in casi particolari, il genitore naturale è il rappresentante legale del minore e quindi è legittimato ad impugnare il provvedimento di adozione

  3. La violazione dell'obbligo di mantenimento del figlio naturale dà diritto al risarcimento del danno