Tabella per la determinazione dei mezzi di sussistenza richiesti per l'ingresso nel territorio nazionale

La Direttiva del Ministero dell'Interno del 1.3.2000 stabilisce i criteri per il calcolo dei mezzi di sussistenza richiesti per l'ingresso in Italia

Al fine di ottenere il visto di ingresso in Italia (per affari, cure mediche, anche per l'eventuale accompagnatore, gara sportiva, motivi religiosi, studio, transito, trasporto, turismo), bisogna dimostrare di avere i mezzi di sussistenza necessari, secondo i seguenti criteri.

La prova dei mezzi di sussistenza può essere data con:

  • l'esibizione di denaro contante;
  • fideiussioni bancarie;
  • polizze fideiussorie;
  • equivalenti titoli di credito;
  • titoli di servizi prepagati o di atti comprovanti la disponibilità in Italia di fonti di reddito.

Classi di durata del viaggio

Un partecipante

Due o più partecipanti

Da 1 a 5 giorni: quota fissa complessiva

€ 269,60

€ 212,81

Da 6 a 10 giorni: quota a persona giornaliera

€ 44,93

€ 26,33

Da 11 a 20 giorni: quota fissa

€ 51,64

€ 25,82

Quota giornaliera a persona

€ 36,67

€ 22,21

Oltre i 20 giorni: quota fissa

€ 206,58

€ 118,79

Quota giornaliera a persona

€ 27,89

€ 17,04

Leggi anche

  1. Nel caso di allontanamento dal territorio nazionale per oltre 6 mesi, è previsto il rifiuto del rinnovo del permesso di soggiorno e del reingresso, salvo "gravi e comprovati motivi", che devono essere comunicati alla Questura.

  2. Per ottenere la sanatoria, lo straniero deve dimostrare la propria presenza in Italia almeno dal 31 dicembre 2011 con documenti provenienti da organismi pubblici

  3. La condanna penale per determinati reati comporta automaticamente il rifiuto del permesso di soggiorno, il mancato rinnovo o la revoca dello stesso