Rilascio di immobile ed obbligo di mediazione

Sussiste l'obbligo di mediazione per le azioni finalizzate al rilascio di un immobile occupato senza titolo (Tribunale di Modena, 5 maggio 2011)

Con provvedimento del 5 maggio 2011 il Tribunale di Modena ha ritenuto che l'azione per il rilascio di immobili occupati sine titulo è soggetta al preventivo esperimento del procedimento di mediazione, in quanto assimilabile ai procedimenti in materia di locazione.

Ciò in quanto l'articolo 5 del Decreto Legislativo n. 28/2010 prevede il tentativo di mediazione come "condizione di procedibilità" per determinate materie, tra cui anche quelle relative ai diritti reali ed alle locazioni ("Chi intende esercitare in giudizio un'azione relativa ad una controversia in materia di [condominio rinviato al 20 marzo 2010 n.d.r.] diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante [dalla circolazione di veicoli e natanti, rinviato al 20 marzo 2010 n.d.r.] da responsabilità medica e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari, è tenuto preliminarmente a esperire il procedimento di mediazione ai sensi del presente decreto <...>. L'esperimento del procedimento di mediazione è condizione di procedibilità della domanda giudiziale. L'improcedibilità deve essere eccepita dal convenuto, a pena di decadenza, o rilevata d'ufficio dal giudice, non oltre la prima udienza. <...>).

Tags:

Leggi anche

  1. In caso di occupazione abusiva di un immobile, il proprietario ha sicuramente diritto al risarcimento del danno per il solo fatto di essere stato privato della disponibilità dell'immobile

  2. Il giudice ha il potere di modificare o integrare il contratto in forza degli obblighi di correttezza e buona fede

  3. Secondo la tesi prevalente, il giudizio di scioglimento e divisione della comunione ha natura dichiarativa.