Fondo patrimoniale e sequestro preventivo

I beni oggetto di fondo patrimoniale possono essere sottoposti a sequestro preventivo, essendo nella disponibilità di entrambi i coniugi

La Cassazione ha ammesso la possibilità di sottoporre a sequestro preventivo i beni del fondo patrimoniale, sebbene intestati al coniuge non indagato prima della costituzione del fondo stesso (Cassazione, sentenza del 7 gennaio 2014, n. 129).

Tale ultima circostanza, precisa la Corte, non rileva così come non rileva il fatto che i coniugi fossero in regime di separazione dei beni.

L'elemento determinante è invece rappresentato dalla disponibilità del bene al momento del sequestro, disponibilità che certamente sussiste in capo ad entrambi i coniugi per tutto quanto è oggetto del fondo patrimoniale, se non è diversamente previsto nell'atto di costituzione, ai sensi dell'articolo 168, comma 1, del Codice civile.

Ad ogni modo, già in passato la giurisprudenza si era espressa a favore della sequestrabilità del fondo patrimoniale (Cassazione, sentenza del 3 febbraio 2011, n. 18527; Cassazione, sentenza del 19 settembre 2012, n. 40364).

Leggi anche

  1. In caso di guida in stato di ebbrezza, a seguito della Legge n. 120/2010, il sequestro e la confisca del veicolo possono essere disposti dal Prefetto, e non più dal Giudice penale

  2. Dopo la Legge n. 120/2010, per i reati di guida in stato di ebbrezza o in stato di alterazione per l'effetto di stupefacenti, dovranno essere revocati il sequestro e la confisca del veicolo disposti dal Giudice penale.

  3. Il giudice penale può infliggere al condannato come pena accessoria quella della decadenza o della sospensione della potestà genitoriale