Esclusione dello stato di adottabilità: non basta la disponibilità dei parenti

La disponibilità dei parenti ad accogliere il minore non è sufficiente da sola ad escludere lo stato di abbandono, presupposto della dichiarazione di adottabilità del minore stesso

Ai fini della dichiarazione dello stato di adottabilità, la dichiarata disponibilità di uno dei parenti entro il quarto grado ad occuparsi del minore non è sufficiente di per sè ad escludere la situazione di abbandono.

Il giudice, infatti, deve comunque accertare in concreto che detta disponibilità sia oggettivamente attuabile in considerazione della situazione di fatto esistente nel momento in cui essa viene manifestata ed alla luce di elementi concreti che la rendano attendibile (Cassazione, sentenza del 31 ottobre 2008, n. 26371).

Tags:

Leggi anche

  1. Nel procedimento per la dichiarazione di adottabilità, il Tribunale può adottare provvedimenti provvisori nell'interesse del minore.

  2. In caso di "abusi familiari", il Giudice può adottare un ordine di protezione solo in caso di "grave pregiudizio", fisico o morale.

  3. I provvedimenti temporanei ed urgenti adottati nell’udienza presidenziale sono reclamabili entro dieci giorni dalla notifica oppure possono essere modificati o revocati dal Giudice istruttore.