Danno non patrimoniale: si applicano le tabelle del Tribunale di Milano

Per la liquidazione del danno non patrimoniale, derivante ad esempio da un sinistro stradale, si applicano le tabelle del Tribunale di Milano

Nella liquidazione del danno non patrimoniale da lesione dell'integrità psico-fisica derivante da sinistro stradale si devono porre a base del calcolo i valori di riferimento adottati dal Tribunale di Milano, trattandosi del criterio più diffuso sul territorio nazionale.

Essi costituiscono, infatti, il valore "equo", in grado di garantire la parità di trattamento e da applicare in tutti i casi in cui la fattispecie concreta non presenti circostanze idonee ad aumentarne o ridurne l'entità (Cassazione, sentenza del 7 giugno 2011, n. 12408).

Leggi anche

  1. Responsabilità dell'Amministrazione per il risarcimento dei danni

  2. Sinistri stradali: procedura per il risarcimento del danno

  3. Nel caso di lesioni personali, va risarcito il danno morale, oltre al danno biologico